Salmone “cotto” in frigo di Francesco


 

Ciao a tutti e tanti tanti auguri di  buon anno anche se  in ritardo 🙂

La ricetta di oggi   sarà una ricetta un po’ fuori dai soliti schemi di Dieta con Gusto, non metterò le calorie perchè sarebbe un po’ difficile calcolarle per porzione ( ma vi assicuro che è dietetica comunque ) , in più non è calcolata in base a una porzione individuale, ma per più persone, però  è veramente molto molto buona, ideale soprattutto per cene con tanti ospiti come antipasto o anche come secondo, facilissima da preparare.

Ingredienti : 1 kg di trancio di  salmone disliscato ma con pelle, 2 kg di sale  grosso , 1 kg di zucchero, olio, porro e pepe.

Per 4-5 persone come secondo piatto

Per 7-8 come antipasto

Questa ricetta me l’ha consigliata Francesco un grande appassionato di cucina, quando me ne ha parlato per la prima volta mi ha proprio incuriosito il fatto di ” cucinare” il salmone in frigo, praticamente è come se diventasse un salmone affumicato come consistenza ma senza il gusto da fumo, è molto saporito e soprattuto si può consumare  così al naturale o con dei crostini e il burro, ma la mia versione preferita è con l’olio e il porro tritato fino fino.

Consiglio usate sempre salmone che si possa anche mangiare crudo e se lo avanzate resiste in frigo qualche giorno.

Altra precisazione io ho messo delle dosi che ho usato per una cena ma se dovete modificarle è facile la ricetta prevede sempre 2 parti di sale grosso e 1 parte di zucchero

Es. 2kg di sale grosso, 1 kg di zucchero o 3 kg di sale grosso e 1,5 kg di zucchero etc…

1) Lavare bene il trancio di salmone e asciugarlo bene bene con carta assorbente.

2) Adagiarlo in una pentola, ( io di solito lo metto disteso ) e ricoprirlo totalmente di sale grosso e zucchero, io lo mescolo un po’ con le mani in modo da amalgamare e ricoprire il tutto.

3)  Metterlo in frigo per almeno 12 ore ( così si “cucina” bene bene ).

4) Quando dovete servirlo sciacquatelo abbondantemente sotto acqua corrente, in modo da tirare via il sale più possibile, asciugatelo sempre con carta assorbente.

5) Con un coltello affilato tagliatelo a fettine, proprio come se fosse affumicato e adagiatelo su un piatto da mettere in tavola.

6) Mettere in una ciotolina  a parte l’ olio, con porro tagliato fino fino e pepe ( non salare ).

Servire…

BUON APPETITO 🙂

Ringraziamenti: Grazie 1000 a Francesco per la ricetta e grazie 1000 a Umberto per le foto e il sostegno morale di questo blog.

 

Annunci

»

  1. Ciao, grazie e buon anno anche a te, un’idea diversa per delle mangiate in compagnia, sì ci siamo.

    Rispondi
  2. Tutto bello ma io sono allergica al lattosio albulattulosio. Al rosso dell’uovo e al nickel….ke speranza ho!,,,
    🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

    Rispondi
  3. Forte, non avevo mai sentito questo modo di “cucinare” il salmone…a me piace da amtti e lo mangerei in tutte le versioni!!! mmmm

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: